Guida per trasferirsi, vivere e lavorare in Portogallo

Guida per trasferirsi, vivere e lavorare in Portogallo

Il Portogallo è sempre più in alto nell’elenco di molte persone dei migliori posti in cui vivere in pensione. Per alcuni, è il campione indiscutibile.

Ci sono alcune ottime ragioni – al di là del tempo e delle eccellenti strutture per il golf – per cui il Portogallo è così considerato il luogo ideale per ritirarsi.

Nella nostra guida per vivere in Portogallo, tratteremo i benefici che la pensione in Portogallo può offrirti, insieme ad alcuni punti essenziali da considerare quando pianifichi il tuo pensionamento, come l’assistenza sanitaria e le tue opzioni pensionistiche, proprietà e denaro.

Discuteremo anche di una delle caratteristiche più interessanti del pensionamento in Portogallo – vale a dire come puoi risparmiare molti soldi vivendo una vita a basso reddito per i primi dieci anni del tuo pensionamento in Portogallo.

Perché scegliere di vivere in Portogallo

Negli ultimi anni il Portogallo si è trasferito nei primi dieci paesi per andare in pensione all’estero e sembra che rimarrà lì per qualche tempo a venire.

Negli ultimi anni il Portogallo si è trasferito nei primi dieci paesi per andare in pensione all’estero e sembra che rimarrà lì per qualche tempo a venire.

Expatra non è la sola pubblicazione a classificare il Portogallo in alto. Dall’elenco di Forbes del 2017 dei migliori paesi per la pensione all’estero e dal rating Live and Invest Overseas, all’International Living Index, tutte queste pubblicazioni riconoscono anche il Portogallo come uno dei migliori posti in cui ritirarsi all’estero.

Expatra non è la sola pubblicazione a classificare il Portogallo in alto. Dall’elenco di Forbes del 2017 dei migliori paesi per la pensione all’estero e dal rating Live and Invest Overseas, all’International Living Index, tutte queste pubblicazioni riconoscono anche il Portogallo come uno dei migliori posti in cui ritirarsi all’estero.

Il tempo, lo stile di vita e un costo della vita inferiore sono i motivi principali alla base della crescente popolarità del Portogallo. Il paese ha molto da offrire: natura e paesaggi straordinari e diversificati, opportunità per uno stile di vita attivo e salutare, buoni collegamenti con le città europee e molto altro.

Tuttavia, ci sono anche alcuni inconvenienti, tra cui inverni umidi e piovosi, le acque fredde dell’Oceano Atlantico, un ritmo di vita lento, ecc.

Conoscere in anticipo sia gli aspetti positivi che quelli negativi ti dà la possibilità di valutarli uno contro l’altro e decidere se sei pronto a convivere con i potenziali svantaggi.

Cosa c’è di buono e di negativo nel vivere in Portogallo? – i pro ei contro del trasferimento in Portogallo: è davvero un ottimo rapporto qualità-prezzo e quali possibili svantaggi dovresti considerare prima del trasferimento.

Costo della vita in Portogallo

Il Portogallo non è il paese più costoso del mondo.

Questo è ciò che rende una destinazione di pensionamento così eccezionale: ottieni tutti i vantaggi per meno soldi.

Quando si tratta di acquistare una proprietà in Portogallo, il costo medio in tutto il paese è più economico rispetto all’Italia.

Tuttavia, se stai cercando le destinazioni di pensionamento preferite dagli espatriati, che sono principalmente nei dintorni di Lisbona, Porto e l’Algarve, probabilmente troverai che i prezzi degli immobili sono i più alti lì.

Ad esempio, un appartamento medio con due camere da letto sulla costa dell’Algarve costa almeno due o tre volte di più rispetto al centro di Porto. Tuttavia, per £ 300.000 è possibile acquistare una villa a tre letti in una gated community, con accesso a una piscina ea cinque minuti a piedi dalla spiaggia.

Tasse in Portogallo

Esiste un tasso progressivo di tassazione del reddito in Portogallo, a partire dal 14,5 percento per gli utili fino a 7.035 euro e in aumento al 48 percento sugli utili superiori a 80.000 euro.

Imposta sul reddito delle pensioni in Portogallo

Uno dei maggiori incentivi per vivere in Portogallo è la possibilità di vivere a zero tasse.

Puoi trasferirti in Portogallo e non pagare assolutamente alcuna imposta sulla tua pensione, sia che tu decida di prenderla come una somma forfettaria o come reddito normale.

Non è così semplice come sembra: non puoi semplicemente trasferirti in Portogallo e dimenticare le tasse. Quello che devi fare è fare domanda per il regime di residenti non abituali. Coloro che si qualificano possono godere di un periodo di 10 anni esentasse in Portogallo.

Il regime fiscale del Portogallo per residenza non abituale consente ai pensionati stranieri di vivere esentasse in Portogallo per i primi 10 anni, a condizione che il loro reddito sia generato all’estero.

In base al sistema NHR, qualsiasi reddito generato in Portogallo sarà tassato con un’aliquota forfettaria del 20 percento, anziché alle normali aliquote progressive fino al 48 percento.

Dal 31 marzo 2020, il governo portoghese intende tassare i redditi pensionistici esteri ai sensi del NHR con un’aliquota forfettaria del 10 percento.

La nuova imposta sulle pensioni estere si applica solo a coloro che si registrano per NHR dopo il 31 marzo 2020.

Dopo dieci anni di NHR, verranno applicate normali aliquote fiscali al reddito mondiale.

Imposta patrimoniale

L’imposta sul patrimonio del Portogallo è essenzialmente un’estensione dell’Imposto sobre Imóveis (IMI) del Portogallo, o imposta sulla proprietà.

In genere pagherai lo 0,3% per la tua proprietà portoghese se vale più di 600.000 EUR. Se sei sposato o in una società civile, in coppia riceverai una soglia combinata di 1,2 milioni di euro.

Che tu scelga di fare domanda per il regime NHR o meno, è comunque consigliabile consultare uno specialista fiscale in Portogallo. Ti aiuteranno a organizzare i tuoi affari fiscali nel modo più efficiente, assumendo le scartoffie necessarie e assicurandoti di non infrangere alcuna normativa fiscale.

Proprietà in Portogallo: dovresti affittare o comprare?

Vale sicuramente la pena affittare prima per assicurarsi che l’area scelta in Portogallo soddisfi le tue aspettative. Il noleggio ti permetterà anche di conoscere meglio il mercato immobiliare locale e le sue peculiarità.

Se hai intenzione di vivere in regioni famose per il turismo stagionale, come l’Algarve, potrebbe essere difficile trovare una buona proprietà in affitto a lungo termine poiché i proprietari preferiscono lasciare le loro proprietà a breve termine ai vacanzieri.

Potresti anche scoprire che i noleggi a breve termine in tali regioni sono piuttosto costosi. I proprietari di immobili possono realizzare profitti salutari durante la stagione turistica e non dimenticare di lasciare vuoti i propri immobili durante l’inverno.

Nelle principali città, come Lisbona e Porto, i noleggi a lungo termine sono relativamente facili da trovare.

Per affittare una proprietà in Portogallo è necessario un numero fiscale portoghese.

Di solito ti verrà chiesto l’equivalente di due mesi di affitto come deposito cauzionale prima di trasferirti.

Quando decidi di essere pronto ad acquistare la tua casa in Portogallo, assicurati di chiedere l’aiuto di un agente immobiliare rispettabile e di avere un’adeguata rappresentanza legale. Un notaio in Portogallo rappresenta lo stato, non i tuoi interessi. Il dovere di un notaio è quello di assicurarsi che tutti i documenti firmati siano riconosciuti dallo stato e legalmente vincolanti.

Per assicurarsi che i tuoi interessi personali siano protetti, hai bisogno di un avvocato.

È utile sapere cosa devi fare quando acquisti un immobile in Portogallo, compresa la dovuta diligenza e quali passi dovrebbe includere il processo di acquisto.

Personal banking in Portogallo

Potresti voler aprire un conto bancario in Portogallo prima di trasferirti lì. Può aiutarti a risparmiare denaro sulle spese per le transazioni all’estero dalla tua banca.

Questo è ciò che puoi fare per ottenere un conto bancario portoghese prima di trasferirti in Portogallo:

Richiedi un conto bancario non residente

Alcune banche portoghesi offrono questa opzione. Banche come ActivoBank e Banco CTT offrono servizi eccellenti, che non includono commissioni mensili e che sono liberi di utilizzare nella zona euro.

Devi essere nel paese per aprire un conto non residente, in quanto comporta prima ottenere un NIF (Número de Identificação Fiscal). Puoi ottenerlo dalla Finanças più vicina fornendo il tuo ID e la prova dell’indirizzo (un recente estratto conto bancario che elenca il tuo indirizzo non portoghese farà perfettamente).

Con il tuo NIF appena ottenuto, la prova dell’indirizzo e la prova del reddito che indica la tua professione o titolo di lavoro, puoi richiedere un conto bancario non residente. Lo staff potrebbe anche richiedere il tuo numero NI nel Regno Unito.

Se hai già il tuo NIF, sia ActivoBank che Banco CTT (e un certo numero di banche portoghesi) offrono un’applicazione online che prevede una video chat con un rappresentante della banca per confermare la tua identità.

Apri un conto bancario solo per dispositivi mobili

Puoi optare per un conto bancario solo per dispositivi mobili. Sono molto facili da configurare. I conti bancari solo mobili più popolari sono Conto senza confini di TransferWise, DiPocket, Revolut, LeuPay, N26.

Con la maggior parte di essi, puoi configurare un conto bancario con un IBAN portoghese sul tuo cellulare in pochi minuti. Avrai bisogno di uno smartphone e di un documento di identità valido, che ti consentirà di verificare la tua identità tramite una videochiamata veloce o con foto.

Apertura di un account residente in Portogallo

I conti bancari personali in Portogallo non sono sempre gratuiti. Molti conti correnti hanno un costo amministrativo di circa € 5 al mese o giù di lì. Dovrai anche pagare piccole commissioni per la sostituzione di carte di debito o prelievi da banco.

Per questo, otterrai un manager assegnato e avrai una linea diretta e un numero di cellulare. Ogni volta che succede qualcosa che richiede aiuto, puoi parlare con loro al telefono o andare nella tua filiale locale e parlare con loro di persona.

Per aprire un conto bancario portoghese, avrai bisogno del tuo passaporto, del tuo NIF (un codice fiscale portoghese che puoi ottenere presso le Finanze locali), prova del reddito e prova del tuo indirizzo portoghese.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento