Sistema fiscale di Dubai

Tasse a Dubai

La vita esentasse di Dubai è sempre stata una calamita per espatriati qualificati da tutto il mondo. In effetti, l’idea di lavorare a Dubai e di avere l’opportunità di accrescere il proprio patrimonio personale senza riduzioni fiscali è estremamente allettante.

È vero che l’imposta sul reddito zero degli Emirati Arabi Uniti è uno dei pro della vita a Dubai. Come il resto degli Emirati Arabi Uniti, Dubai guadagna principalmente attraverso l’industria petrolifera e usa la sua politica no-tax per attrarre espatriati qualificati e aziende globali per diversificare e arricchire ulteriormente la sua economia.

Tuttavia, sembra troppo bello per essere vero, non è vero? Ecco perché in questo articolo spiegheremo la verità sulle tasse a Dubai e sul sistema fiscale degli Emirati Arabi Uniti per vedere cosa paghi e cosa non paghi quando si tratta di tasse a Dubai.

Sistema fiscale degli Emirati Arabi Uniti – panoramica generale

Le tasse negli Emirati Arabi Uniti sono diverse dalle tasse di Dubai?

Bene, non esiste una legislazione fiscale federale unificata negli Emirati Arabi Uniti. Questo è il motivo per cui, sebbene la maggior parte delle regole fiscali e degli accordi internazionali degli Emirati Arabi Uniti funzioni in tutto l’Emirato, ci sono casi in cui ogni emirato può stabilire le proprie regole fiscali.

Ad esempio, la maggior parte dei DTT copre tutti gli Emirati Arabi Uniti, ma le tasse effettive in ciascun emirato possono essere decise a livello locale.

Gli Emirati non riscuotono alcuna imposta personale o imposta sul capitale. È vero sia per i cittadini degli EAU che per gli espatriati. Di conseguenza, non esiste un regime fiscale speciale per i lavoratori espatriati negli Emirati Arabi Uniti poiché sono trattati allo stesso modo dei cittadini quando si tratta di imposta sul reddito personale o sul capitale.

Tasse di affitto

La maggior parte degli emirati impone una tassa di locazione e le regole possono variare a seconda degli emirati. Affittare una proprietà a Dubai, ad esempio, aggiunge il 5% del canone annuale al conto per gli inquilini residenziali.

Ad Abu Dhabi, gli inquilini espatriati pagano il 3% del canone annuo, mentre i cittadini degli Emirati Arabi Uniti non pagano alcuna tassa di locazione. Tutti gli inquilini pagano il 2% del canone annuo come imposta di locazione a Sharjah.

I comuni impongono anche una tassa sui servizi che ha un impatto sulle bollette in ristoranti e hotel. Ancora una volta, varia da Emirato a Emirato.

Tassa di soggiorno degli Emirati Arabi Uniti

I turisti potrebbero scoprire che sono stati addebitati il ​​10% di tasse sulla tariffa della camera, il 10% sulle spese di servizio e il 10% sulle tasse comunali.

Alcune strutture turistiche possono anche applicare una tassa di soggiorno (che varia dal 6 al 10%) e una tassa di soggiorno del 6%.

Altre tasse negli Emirati Arabi Uniti

Ti verrà anche addebitata una tassa di proprietà se trasferisci proprietà negli Emirati Arabi Uniti: 4% nell’Emirato di Dubai e 2% nell’Emirato di Abu Dhabi.

Non vi sono ritenute d’acconto negli Emirati Arabi a livello federale.

A partire dal 2018, gli Emirati Arabi Uniti hanno firmato 115 trattati di doppia tassazione, la maggior parte dei quali mirava a prevenire la doppia tassazione del reddito, le plusvalenze, la riduzione delle imposte sui dividendi e i depositi esenti da imposta.

Tasse a Dubai

Tutte le leggi fiscali a livello federale coprono anche Dubai: non vi è alcuna imposta sul reddito a Dubai, l’IVA è riscossa a livello nazionale e Dubai eredita e beneficia di tutti i DTT firmati dagli Emirati Arabi Uniti.

A livello locale, tuttavia, alcune delle tasse di Dubai possono differire dal resto degli Emirati Arabi Uniti.

Imposta sul reddito a Dubai

La politica di imposta sul reddito zero a Dubai non sarà modificata nel prossimo futuro.

Lo sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum, il vicepresidente e il primo ministro degli Emirati Arabi Uniti e il sovrano di Dubai hanno dichiarato che il suo paese non avrebbe mai adottato un’imposta sul reddito come modo per affrontare il deficit.

Ciò significa che è improbabile che vengano mai riscosse tasse sul reddito di una persona a Dubai.

I residenti di Dubai godono anche del reddito locativo esente da imposte, nessuna imposta di bollo, nessuna imposta sulle plusvalenze o sull’eredità.

Tuttavia, solo perché risiedi a Dubai, non significa che puoi godere di un reddito esente da imposte. La domanda principale è la tua residenza fiscale.

Sei un residente fiscale a Dubai?

Questa è una domanda molto importante che in realtà definisce se pagare le tasse quando si lavora a Dubai o no.

Se guadagni le tue entrate a Dubai ma sei residente fiscale altrove, potresti essere soggetto a tassazione sulle tue entrate. Questo perché la maggior parte degli espatriati paga le tasse in base alla residenza.

Qual è la tua residenza fiscale?

Se prendi un contratto di 6 mesi a Dubai e vivi e lavori nell’emirato per soli 6 mesi, è probabile che tu rimanga residente ordinario nel tuo paese di origine a fini fiscali e il tuo reddito potrebbe essere soggetto alla tassazione del tuo paese di origine.

Se vivi altrove e disponi di un investimento immobiliare a Dubai da cui guadagni un reddito da locazione, dovrai dichiarare tale reddito sulla dichiarazione dei redditi nel paese di residenza fiscale e potenzialmente pagare l’imposta su di essa se i tuoi guadagni complessivi sono superiori al fascia zero per l’imposta sul reddito.

Se ti trasferisci a Dubai per un lungo periodo o sei fuori dal tuo paese di origine per un periodo abbastanza lungo da qualificarti come non residente ai fini fiscali, potresti essere in grado di guadagnare il tuo stipendio a Dubai al 100% senza imposta sul reddito.

Un trucco dell’anno fiscale

Molti paesi qualificano i loro cittadini ai fini fiscali sulla base di un anno fiscale. Da questo punto di vista, la domanda quando lasci il tuo paese di residenza per Dubai è cruciale.

Se trascorri la maggior parte dell’anno fiscale in corso nel tuo paese di domicilio, potresti essere considerato un residente fiscale per quell’anno fiscale dalle autorità fiscali e tassato sul tuo reddito per l’intero anno indipendentemente dal fatto che parte del reddito per quell’anno fu guadagnato a Dubai.

Se sei un cittadino del Regno Unito e un domicilio nel Regno Unito, anche un contratto di un anno a Dubai può non essere sufficiente per esonerarti dagli obblighi fiscali sul reddito nel Regno Unito, poiché potrebbe coprire solo metà dell’anno fiscale corrente e metà del prossimo anno fiscale.

La buona notizia è che finché il tuo soggiorno a Dubai copre la parte qualificante di un anno fiscale nel tuo paese di domicilio, molto probabilmente sarai in grado di goderti il ​​tuo reddito di Dubai esentasse

La posizione di ogni persona è unica e devi essere completamente chiaro sul tuo stato fiscale e obbligo di tassazione in patria o all’estero. In caso di dubbi, consultare un professionista qualificato.

Imposte indirette e aliquote fiscali a Dubai

In termini di altre tasse a Dubai, esistono in contrasto con la credenza popolare.

Tanto per cominciare, i profitti delle banche internazionali e delle compagnie energetiche sono tassati a livello federale – il che probabilmente non è male!

L’alcool è fortemente tassato all’importazione. È il 50% per portarlo nel paese e poi un altro 30% se si dispone di una licenza di liquori e si acquista alcolici per il consumo domestico.

Tassa di soggiorno a Dubai

Per di più, sei tassato in qualsiasi visita a un hotel a Dubai per un soggiorno o anche un pasto fuori. La tassa aggiunge il 10% al conto e si chiama tassa di soggiorno di Dubai.

Questa tassa di soggiorno a Dubai è inclusa nel conto e viene imposta a tutti gli ospiti che soggiornano in un hotel, in una camera o in un appartamento di un hotel.

Di conseguenza, può costare da 7 a 20 dirham a notte a seconda del tipo di hotel e della sua classificazione. Una pensione relativamente economica addebiterà 7 AED, mentre gli hotel a 5 stelle aggiungeranno 20 AED a notte.

Imposta comunale e tassa di locazione

C’è anche una forma di imposta comunale riscossa segretamente quando si pagano le bollette – e molte persone protestano contro questa tassa poiché si suppone sia per l’illuminazione stradale, la raccolta dei rifiuti ecc., Eppure la maggior parte dei residenti paga per questo attraverso le spese di manutenzione.

Quindi, ti viene effettivamente addebitata una tassa comunale a Dubai due volte – oh e c’è una tassa comunale del 10% e una tassa municipale del 5% sugli alloggi in affitto riscossi attraverso bollette.

Tassa di partenza per Dubai

Una tassa di partenza a Dubai viene addebitata quando acquisti un biglietto aereo per un aereo che atterra o decolla in uno degli aeroporti di Dubai.

La tassa di partenza per Dubai è inclusa nel prezzo del biglietto, indipendentemente da dove lo acquisti.

I bambini di età inferiore ai due anni, i passeggeri in transito e i membri dell’equipaggio di cabina sono esenti dal pagamento di questo tipo di tassa di soggiorno a Dubai.

Altre tasse a Dubai

Dovrai pagare una tassa di pedaggio di 4 AED quando attraversi tutti i caselli di Dubai.

Esistono inoltre 10 tasse di conoscenza del DAE + 10 tasse di innovazione del DAE sull’utilizzo dei servizi pubblici.

Se si utilizza un sistema di raffreddamento centralizzato (teleriscaldamento), è possibile che le bollette siano molto più elevate di quelle delle singole unità di condizionamento tradizionali. Sebbene formalmente non sia una tassa, tuttavia, è un conto che devi pagare alle società di raffreddamento distrettuale per i loro investimenti in tecnologie innovative.

Con l’introduzione dell’assicurazione sanitaria obbligatoria a Dubai, potrebbero essere previsti costi aggiuntivi a seconda del contratto di lavoro. In alcuni casi, potrebbe comportare una riduzione dei potenziali risparmi fiscali a causa dei costi aggiuntivi dell’assistenza sanitaria.

Imposta sul valore aggiunto a Dubai

L’IVA è stata introdotta negli Emirati Arabi Uniti a gennaio 2018 a livello federale.

L’IVA viene addebitata con un’aliquota del 5%. L’eccezione riguarda i prodotti alimentari, la salute, l’istruzione, i prodotti petroliferi, i servizi sociali e le biciclette. Anche i settori dei servizi finanziari e della proprietà residenziale sono esenti da IVA (con alcune eccezioni).

Altre tasse di consumo

Nel 2017 sono state introdotte accise per tre tipi di prodotti: bevande gassate (50%), tabacco (100%), bevande energetiche (100%)

In conclusione

Puoi potenzialmente guadagnare il tuo stipendio al 100% esente da tasse a Dubai se sei residente fiscale nell’emirato e non hai altri obblighi nei confronti di qualsiasi altro stato per il pagamento delle imposte sul reddito estero e di provenienza.

Tuttavia, ci sono tasse che incontrerai se vivi a Dubai e se vuoi assicurarti di comprendere appieno i tuoi obblighi fiscali personali, ti consigliamo di parlare con un commercialista.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento