Visitare il Buckingham Palace

Buckingham Palace è la residenza di Londra e la sede amministrativa del monarca del Regno Unito. Situato nella città di Westminster, il palazzo è spesso al centro di occasioni statali e ospitalità reale. È stato un punto focale per il popolo britannico in momenti di gioia e lutto nazionali.

Originariamente noto come Buckingham House, l’edificio al centro dell’attuale palazzo era una grande casa cittadina costruita per il Duca di Buckingham nel 1703 in un sito che era stato di proprietà privata per almeno 150 anni. Fu acquisito dal re Giorgio III nel 1761 [4] come residenza privata per la regina Charlotte e divenne noto come The Queen’s House. Nel corso del XIX secolo fu ampliato, principalmente dagli architetti John Nash ed Edward Blore, che costruirono tre ali attorno a un cortile centrale. Buckingham Palace divenne la residenza londinese del monarca britannico all’adesione della regina Vittoria nel 1837.

Le ultime importanti aggiunte strutturali furono fatte tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo, incluso il fronte est, che contiene il noto balcone sul quale la famiglia reale si riunisce tradizionalmente per salutare la folla. Una bomba tedesca distrusse la cappella del palazzo durante la seconda guerra mondiale; la Queen’s Gallery fu costruita sul sito e aperta al pubblico nel 1962 per esporre opere d’arte della Royal Collection.

Gli originali design degli interni dell’inizio del XIX secolo, molti dei quali sopravvivono, includono l’uso diffuso di scagliola dai colori vivaci e lapislazzuli blu e rosa, su consiglio di Sir Charles Long. Il re Edoardo VII supervisionò una parziale ristrutturazione in una crema Belle Époque e una combinazione di colori oro. Molte sale di ricevimento più piccole sono arredate in stile reggenza cinese con mobili e accessori portati dal Royal Pavilion di Brighton e dalla Carlton House. Il palazzo ha 775 camere e il giardino è il più grande giardino privato di Londra. Le sale di rappresentanza, utilizzate per intrattenimenti ufficiali e statali, sono aperte al pubblico ogni anno per la maggior parte di agosto e settembre e in alcuni giorni in inverno e primavera.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Ottobre 13, 2019

    […] Scopri di Più […]